questo e un sito che si chiama Matteo Dolci games e riporta tutte le News di nintendo Perché questo e un sito di videogiochi e molto altro... 
41QXfa5JeCL.jpg
ari.png
SEGUICI SUI SOCIAL
Recensione e trama del film “Alita – Angelo della battaglia”
 
 
 
Alita è un film del 2019 d’azione e avventura, ma anche sentimentale, di fantascienza e un po’ thriller, 
È diretto da:
 Robert Rodriguez, con Rosa Salazar e Christoph Waltz.
 
Alita è un manga del 1991 e uno tra i più apprezzati di sempre ad opera di Yukito Kishiro (testo e disegno).
Kishiro ha realizzato il fumetto fino al 1995 per poi riprenderlo nel 2001 e poi ancora dopo, dal 2011 al 2014. Il fumetto vede protagonista gunnm ribattezzato Alita.
 
Attori del film :
Rossa Salazar = Alita 
Christoph Waltz = Dottor dyson lido 
Jenifer Connelly = Churn 
Ed Sereni = Zapan 
Mahershala ali = Vactor 
Jackie enarle halley 
 
Musica finale del film:
Dua lipa
 
 Trama film (attenzione spoiler)
 
Un film molto ben fatto, simile ad Avatar, film che mi emozionò molto.
La trama parla di un medico che si trova nell’anno 2563, quando la Terra è stata devastata dall'ultima grande guerra combattuta più di 300 anni or sono: “La Caduta", che ha lasciato intatta solamente Zalem, l'ultima delle città sospese; sotto di essa si estende "la città di ferro”, prosperata attorno alla discarica dei rifiuti provenienti da Zalem.
Alita è una cyborg che ha perso la memoria del suo passato la sua testa viene casualmente trovata da questo medico di nome Ido Dyson che stava rovistando nella discarica della suddetta Città di ferro.
 
Il Dottor Lido riesce a riparare Alita, dandole un nuovo corpo e una casa, cosí che ella diventa assistente del medico. Mentre cerca di ricordare il suo passato, esplora la città in cui si trova assieme al suo nuovo amico Hugo, che conosceva Ido e che si dimostra molto appassionato di Motorball.
Il motorball è uno sport molto seguito, essendo l’unica porta d’accesso per garantire l’entrata a Zalem; chi diverrà Ultracampione otterrà infatti il privilegio di salire sulla città sospesa sopra alla terra di ferro.
Durante la sua prima partita con il suo nuovo amico Hugo e i suoi amici Alita fa scalpore e ben presto capirà di non essere una semplice ragazza come gli altri.
Nella notte successiva, Alita segue il dottore Ido e lo trova sulle tracce di tre cyborg ricercati (Ido infatti è un Braccatore: un cacciatore di taglie della città in cerca di cyborg da uccidere) ma ben presto tutto ciò si realizza una trappola. Alita salta fuori per proteggere il dottor Ido e così sconfigge i tre cyborg. Combattendo ha il suo primo flashback: ricorda una battaglia sulla luna in cui lei veniva soprannominata ‘99’. Grazie a ciò, Alita acquisisce consapevolezza di avere un nemico, che ancora non conosce. A scontro finito, l'ultimo dei cyborg Grewishka, scappa, dunque Alita decide di diventare una Braccatrice, tuttavia, sempre credendo fermamente di riottenere la sua memoria combattendo.
Qualche giorno dopo Hugo e i suoi amici portano Alita a vedere una vecchia astronave in mezzo ad un lago che questa astronave combatté durante la Caduta, e lei capisce di appartenerle. Si tuffa in questo lago, entra all’interno e riesce ad aprire una bolla dove si trova un corpo cyborg: si tratta di un Berseker, il più potente e sofisticato corpo cyborg da combattimento al mondo, costruito con tecnologia URM, la stessa impiegata nell'esercito ai tempi della Caduta.
 
Cosi Alita chiede al Dottor Ido, che si rifiuta di collegare Alita a quel corpo perché sarebbe troppo forte e non vuole farlo stesso errore che ha portato via la figlia molti anni addietro. Egli, però, dovrà subito ricredersi quando Alita, nel tentativo di allearsi con gli altri cyborg riuniti in un pub finisce per combattere con molti di loro; ultimo dei quali Grewishka, che dopo un sostenuto scontro distrugge il corpo di Alita, rimanendo ferito all'occhio destro.
Il dottore si vede dunque costretto a ridare il nuovo corpo ad Alita, molto più forte di prima, più veloce e da una vera guerriera.
 
Grewishka va da Vector, un pezzo grosso della Città di ferro per sistemarsi, cui corpo all’occorrenza viene posseduto da Nova, un abitante di Zalem capace di spostare la propria coscienza in corpi altrui.
 
Nel frattempo si intrecciano le vite di Alita e amico Hugo che condivide con lei il remoto sogno di andare a Zalem.
Tuttavia Alita rimane all'oscuro della doppia vita del amico Hugo che regolarmente si trova con alcuni suoi amici per rubare e smontare i pezzi di diversi cyborg per rivenderli a Vector nella speranza di venire portato sulla cittàs sospesa.
 
Hugo però, man mano che si innamora di Alita 
si rende conto che fare soldi con questo sistema è scorretto e non fa per lui. Mentre i suoi amici tentano comunque di smontare pezzi ad un altro cyborg, vengono raggiunti dallo stesso Hugo che gli comunica di volersi tirare fuori da tutto il giro di affari. Ma nello stesso  momento arriva anche Zapanuno, spietato cyborg braccatore che intende uccidere Hugo per ottenere una taglia su di lui. I tre vengono raggiunti da Alita, tornata da un rocambolesco scontro in una partita di Motorball, la quale però non riesce a fermare in tempo Zapan, che trafigge Hugo con la spada.
Liberatosi di Zapan, Alita porta Hugo dal medico Ido, che riesce a salvarlo dandogli un nuovo corpo meccanico. Mentre si riprende, Alita decide di ribellarsi al sistema, e con la sua spada fiammante irrompe nel palazzo centrale della città, elude la sicurezza iniziale e arriva dritto da Vector, che chiama Grewiskha, pronto a vendicarsi su di lei. Alita, ora abile ed addestrata, lo sconfigge con estrema facilità, e infine uccide anche Vector, vendicandosi di aver illuso Hugo per tutto il tempo e ritenendolo l'ennesimo burattino comandato da Nova.
Hugo, in tutto questo, ha sempre in serbo il morboso desiderio di andare a Zalem, e, diventato cyborg, decide di provare a scalare uno dei giganti cavi che la tengono sospesa. Viene raggiunto da Alita, che cerca di convincerlo a tornare indietro, spiegandogli di appartenere l'uno all'altro e non ad un posto specifico. Proprio mentre Hugo viene convinto, i due vengono entrambi travolti dalla trappola mortale che Nova lancia in quel momento: una gigantesca lama rotante che scende veloce lungo il cavo, e travolge Hugo che va in mille pezzi. Alita cerca di salvarlo aggrappandosi come può al cavo con la spada, ma non riesce ad evitare la caduta della testa di Hugo che precipita nel vuoto. Alita, trafitta per la morte del suo amore, trascorre mesi ad allenarsi nel Motorball per diventare Ultracampionessa, salire su Zalem e finalmente incontrare il suo più grande nemico verso il quale alla fine punta la spada con decisione: Nova.
 
 Dopo averlo visto le nostre impressioni 
Un film davvero bello e emozionante che vi fa commuovere. Un film che consiglio a tutti perché fa capire tanto, anche sulla violenza sulle donne e tanto altro. Le musiche davvero di impatto che ti colpiscono. Un film da andare a vedere tutti quelli che amano i generi  azione, azione, avventura, sentimentale, fantascienza, thriller.
 
 
   In nostro voto e di 9.9 perché ci a toccato molto.